Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo il banner o cliccando su ok acconsento all’uso dei cookie.

PER LA PRIMA VOLTA IN EDICOLA, UNA BIBLIOTECA COMPLETA CHE RIUNISCE I PRINCIPALI TEMI DELLE NEUROSCIENZE E DELLA PSICOLOGIA, PRESENTATI IN FORMA RIGOROSA E DIVULGATIVA. UN AMBIZIOSO PROGETTO EDITORIALE PER PENETRARE NEI SEGRETI DELLA NOSTRA MENTE.
GUARDA LO SPOT
Le principali caratteristiche che definiscono l’essere
umano, come la razionalità, l’empatia, il linguaggio,
la moralità o la capacità di apprendere, sono state
oggetto di dibattito, per secoli, fra le più svariate
scuole di pensiero.
Nell’ultimo secolo, e in particolare in tempi più recenti,
i crescenti progressi nel campo delle neuroscienze
e della psicologia hanno fatto finalmente luce su
argomenti fino a poco tempo fa riservati alla
speculazione, permettendoci di comprendere
scientificamente i meccanismi che spiegano
il funzionamento della nostra mente.
Un sapere affascinante e rivoluzionario che ci fornisce
ogni giorno una base più solida con cui dare risposta
a una domanda fondamentale: chi siamo?
Una collana creata
da un gruppo multidisciplinare
che ha unito il rigore scientifico
allo stile divulgativo:
Ricercatori e scienziati di centri
di riconosciuto prestigio, come la Scuola
Universitaria Superiore IUSS Pavia
,
la Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Verona,
il Centre for Genomic Regulation (Barcellona),
la National Academy of Sciences (Washington),
la Harvard Medical School,
e l'Istituto Ramón y Cajal (Madrid).
«Il cervello: se lo coltivi funziona. Se lo lasci andare
e lo metti in pensione si indebolisce. La sua plasticità
è formidabile. Per questo bisogna continuare a pensare.»
Rita Levi Montalcini, neuroscienziata e Premio Nobel per la Medicina
«Non esiste materia scientifica più importante per
l’uomo che lo studio del suo cervello. Il nostro punto
di vista sull’intero universo dipende da esso».
Francis Crick, scopritore del DNA e Premio Nobel per la Medicina